Sfide

Ognuno ha la sfida da vincere, a Milano. I tre stranieri abbarbicati da 17 giorni sulla Torre dell’Ex Carlo Erba provano a far capire che avere un lavoro in Italia per poter essere nella legalità non basta e che molti si sono approfittati proprio del loro desiderio di poter vivere alla luce del sole.

I frequentatori del centro fitness a due passi (ma proprio due) dalla Torre che spunta come un fungo dal marciapiede di via Imbonati, unico residuo di un passato industriale lontano anni luce, provano a scolpire meglio il loro corpo, lavorando sugli addominali in vista delle vacanze natalizie, dove dovranno affrontare inevitabili abbuffate.

La metropoli è il luogo delle contraddizioni e i testi di sociologia urbana lo spiegano bene. Ma guardare con i propri occhi quegli uomini a 40 metri di altezza e sbirciare i movimenti di quegli altri attraverso le vetrate della palestra fa effetto.

Due mondi, a due passi l’uno dall’altro, che nemmeno si conoscono. “Ma cos’è che vogliono questi?” chiede un ragazzo, tuta e borsa a tracolla, prima di sparire dietro le porte scorrevoli del centro. Quelli lassù lo urlano da due settimane, con un megafono.  Non basta per farsi ascoltare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...